Bolgheri e il nostro terroir

Terre del Marchesato è situata nel cuore delle campagne di Bolgheri, un piccolo borgo tra Livorno e Grosseto ormai famoso in tutto il mondo per la qualità dei suoi vini. Abbracciata ad est dalle colline e a ovest dalla costa mediterranea, l’area esprime un terroir vario e diversificato sia per quanto riguarda la composizione geologica del suolo che per il particolare microclima.

Clima

Benché oggi sia considerata come una delle aree di produzione vinicola più importanti al mondo, Bolgheri non ha una tradizione molto antica, anzi era convinzione comune che vicino al mare non si potessero fare vini di qualità. Una credenza popolare smentita dal Marchese Mario Incisa della Rocchetta che nel 1944, sebbene fosse considerato da tutti un visionario, impiantò il primo ettaro di Cabernet Sauvignon dal quale sarebbe poi nato il Sassicaia.

Da allora è stato dimostrato che l’influenza del mare è in realtà uno dei fattori che concorrono a creare le condizioni climatiche ottimali per la nascita dei grandi vini di Bolgheri. Un clima caratterizzato da inverni miti, con temperature tra i 7,5 ° e i 9,5°, ed estati soleggiate, sempre mitigate dalle brezze marine, che si protraggono fino al mese di ottobre. Le piogge sono scarse, la media annua è di circa 600 mm, più abbondanti nel periodo vegetativo e meno frequenti durante la maturazione per poi tornare più abbondanti dopo la vendemmia.

I venti leggeri che provengono dal mare durante il giorno e dalle colline durante la notte riducono al minimo l’umidità, evitando le classiche malattie fungine tipiche della vite. Contemporaneamente generano quelle escursioni termiche che favoriscono una maturazione lenta e regolare di tutte le componenti qualitative dell’uva (zuccheri, tannini e polifenoli, aromi) contribuendo a mantenere alta l’acidità, necessaria per dare equilibrio ai vini.

Un altro aspetto legato alla vicinanza col mare che favorisce la crescita delle nostre uve è la luminosità, oltre a quella diretta del sole i nostri vitigni possono infatti godere dei riflessi di luce irradiati dallo specchio marino antistante.

 
 

Geologia

La nostra è una zona vitivinicola molto piccola ma estremamente variegata. In poco più di 1.500 ettari, su un territorio che si espande per circa 15 km da Bolgheri fino a Castagneto Carducci, sono infatti presenti terreni di diverso tipo. Alcuni sono alluvionali, di origine fluviale, con ciottoli tondi depositati dagli antichi corsi d’acqua, altri invece di origine marina, con sabbie eoliche, calcari e argille. Altri ancora presentano rocce vulcaniche provenienti dalle Colline Metallifere ad est.

In un’area così ridotta possiamo quindi trovare suoli argillosi, argillo-sabbiosi o sabbiosi-argillosi, argillo-limosi, oppure completamente sabbiosi. In relazione a ciò anche le riserve d’acqua e gli elementi nutritivi variano di molto da una zona all’altra. In linea generale il terroir di Bolgheri è suddiviso in tre grandi aree: le colline, la fascia intermedia e la zona più vicina al mare.

I vigneti di Terre del Marchesato sono situati nella fascia intermedia, proprio al centro di un triangolo “benedetto” tra Tenuta Antinori (Guado al Tasso), Tenuta San Guido (Sassicaia) e Ornellaia. Un’area nota col nome “le Ferruggini”, perché ricca anche di ferro, il cui terreno è caratterizzato da una prevalenza di argilla a medio impasto, con componenti di sabbia e limo ideali per conferire potenza e freschezza ai nostri vini.

Prenota subito la tua degustazione

Visita con degustazione “CLASSIC”
Visita con degustazione “CLASSIC”
Prenota ora in: ITALIANO Prenota ora in: INGLESE
Degustazione “SENSORIALE”
Degustazione “SENSORIALE”
Prenota ora
Visita con degustazione “GOLOSA”
Visita con degustazione “GOLOSA”
Prenota ora
Wine Club Degustazione “VECCHIE ANNATE”
Degustazione “VECCHIE ANNATE”
Scopri di più

#terredelmarchesato

© Copyright 2019   |   Fattoria “Terre del Marchesato” di Fuselli Maurizio   |   P.IVA: IT01204890493